E’ una delle domande che mi sento fare pi? spesso e una delle curiosit? che attanagliano chi si muove nell’ormai enorme e variegato mondo dell’armonica. Sapere quale modello fa per noi significa provare le varie armoniche e cercare di capire cosa ci piace e cosa no.

 

In collaborazione Harp Elite, il miglior negozio di armoniche e relativo all’armonica che abbiamo in Italia (e non solo!), sono riuscito alcuni modelli di punta di quattro delle case di produzione di armoniche pi? interessanti e/o importanti sul mercato: Seydel, Hohner, Suzuki e la nuova arrivata Dabell.

 

 

Prima di inizare ? importante fare alcune precisazioni.?Non sono un endorser di alcuna marca, quindi il mio approccio a questi strumenti non segue una filosofia di interesse contrattuale, quanto piuttosto di curiosit? da musicista, armonicista, insegnante e redattore di recensioni o articoli sul mondo dell’armonica. E’ un punto molto importante perch? mi permette di informare e approcciare senza “bias”, ovvero senza inclinazioni di parte o preferenze date da interesse personale: le armoniche me le compro o me le faccio customizzare.

Ho poi cercato di usare lo stesso fraseggio per ogni armonica, con qualche minima differenza, cercando di sfruttare tutta l’estensione dello strumento, di suonare a note singole, ad accordi e ad intervalli (ottimo questo per capire la vera precisione dell’intonazione delle ance delle armoniche), in modo da avere un’idea generale di come possa suonare ogni armonica.

Sono stati scelti i modelli di punta o tra i pi? venduti e diffusi di ogni marca. E’ impossibile suonare tutte le armoniche di tutte le marche in un video solo e non sarebbe un paragone corretto quello tra un’armonica “base” e una “top” (non ? possibile, per onest? intellettuale, paragonare ad esempio una Lee Oskar ad una 1847…). Insieme a Fabio, patron di Harp Elite, abbiamo quindi scelto la?Seydel 1847 Classic,?la?Hohner Marine Band Crossover, la?Suzuki M-20 Manji?e la nuova arrivata Dabell 1102 Noble. Queste sono le armoniche che sono “in competizione” tra di loro, quelle rispetto alle quali vengono poste maggiori domande.

Le considerazioni finali?si basano poi sulla percezione personale rispetto allo strumento: l’armonica ? un po’ come la voce umana, ognuno ha la sua. Nell’armonica questa affermazione significa che, alla fine della fiera, ogni armonicista ha una sua preferenza e si trova meglio su un particolare strumento, rispetto ad un altro. Conosco personalmente armonicisti che giurerebbero sulla Hohner Special 20, altri che non mollerebbero la propria Lee Oskar manco morti, come altrettanti suonerebbero solo questo o quel modello oppure nient’altro che armoniche custom.

 

Alla fine il consiglio ? quello di acquistare e provare. I soldi per una buona armonica non sono mai buttati, sono sempre ottimi investimenti.

 

Per acquistare le armoniche il consiglio che vi do ? quello di andare su Harp Elite (www.harpelite.com): c’? praticamente tutto quello che serve all’armonicista e l’assistenza che troverete ? unica. La conoscenza del mondo dell’armonica da parte di Fabio e di Harp Elite ? molto specifica e professionale ed ? qualcosa che non si trova dal proprio negoziante di strumenti che, fin troppo spesso, non si interessa pi? di tanto del mondo dell’armonica perch? orientato a vendere – numeri alla mano – tutt’altro.

 

Buona visione e spero troviate utile questo nuovo video!